Loading...

Cinetix si trasferisce in Trentino

Home / Business / Cinetix si trasferisce in Trentino

CINETIX TRASFERIRA’ IN TRENTINO SEDE LEGALE E PARTE DELLE ATTIVITA’

Siglata l’intesa tra Provincia, Trentino Sviluppo e l’azienda che produce sistemi di supporto alle telecomunicazioni. Arriverà a 20 occupati in Trentino entro il 2018

(d.m.) – Il “pacchetto” di incentivi per l’attrazione di imprese varato dalla Provincia autonoma di Trento mette a segno un altro importante risultato. Il Gruppo Cinetix, con sede a Padova, 57 dipendenti ed un volume d’affari di circa 12 milioni di euro, concentrerà le proprie attività di ricerca nel BIC di Borgo Valsugana dentro gli spazi messi a disposizione nell’incubatore di Trentino Sviluppo. Entro fine anno Cinetix, assieme alle controllate Oxys e Phox – società che sviluppano applicazioni hardware e software a supporto delle reti di telecomunicazioni – trasferiranno la sede legale in provincia di Trento ed apriranno una sede operativa presso il Business Innovation Centre di Borgo Valsugana. Qui verrà concentrata l’attività di ricerca applicata e di commercializzazione, con l’obiettivo di raggiungere i 20 occupati entro il 2018, con una stima di 14 nuove assunzioni di personale altamente qualificato. L’accordo tra Provincia autonoma di Trento, Trentino Sviluppo e Cinetix è stato siglato oggi, giovedì 2 aprile, presso la sede dell’Assessorato provinciale allo Sviluppo Economico e Lavoro, alla presenza delle organizzazioni sindacali.

Soddisfazione è stata espressa dall’assessore allo Sviluppo Economico e Lavoro della Provincia autonoma di Trento e dal presidente di Trentino Sviluppo che hanno sottolineato come questo sia un successo della politica industriale trentina.

Il percorso che ha portato alla firma di oggi rappresenta infatti una risposta positiva allo sforzo che la Giunta provinciale sta compiendo sul versante dell’attrattività degli investimenti, soprattutto per le attività che vanno nella direzione dell’innovazione di prodotto e della ricerca. Un sistema che agisce sulla leva fiscale, la messa a disposizione di spazi produttivi pubblici, iniziative di sostegno del capitale umano.

L’arrivo di Cinetix qualifica ulteriormente la presenza negli incubatori d’impresa di Trentino Sviluppo di aziende innovative, ad elevato potenziale di crescita e che impiegano personale altamente qualificato. La società opera infatti nel settore dello sviluppo di applicazioni hardware e software e relativi servizi a supporto delle reti di telecomunicazioni. Il Gruppo Cinetix Attualmente ha sede legale e unità operativa a Padova e unità operative in Roma, Vercelli, Legnano (MI) e Rovereto.

Il primo “assaggio” trentino per Cinetix risale al 2013, quando l’azienda acquisisce il controllo di Innovie (2 dipendenti), startup nata nel Polo Tecnologico di Rovereto che si occupa di sistemi a supporto di trasporti e mobilità sostenibile, quali ad esempio il carpooling.

Il “secondo passo” in Trentino vede protagonista un’altra società del Gruppo, Microtel Innovation, che da fine dicembre 2014 è insediata presso il BIC di Borgo Valsugana dove con l’apporto di 4 dipendenti ha avviato il progetto di ricerca “Fast2Ethernet”, sostenuto dal contributo messo a disposizione dalla Provincia autonoma di Trento.

Ora, alla luce delle positive esperienze precedenti, il passaggio decisivo con Cintetix che trasferirà in Trentino, entro il 31 dicembre 2015, la sede legale propria e delle altre due società controllate non ancora “trentine”, ovvero Oxys (controllo reti dati, 6 dipendenti) e Phox (progettazione e automazione di impianti industriali, 5 dipendenti).

«Certamente il pacchetto di incentivi che la Provincia autonoma di Trento dedica allo sviluppo industriale – spiega Gianni Maria Pompermaier, amministratore unico di Cinetix – costituisce un’interessante opportunità da cogliere, specialmente in un settore come il nostro dove il livello di investimenti in ricerca è estremamente elevato. La scelta di insediare in Trentino le attività più innovative del gruppo deriva tuttavia anche dalla presenza sul territorio di un’importante Università e di Centri di Ricerca che abbiamo avuto modo di apprezzare già dal 2007 con lo sviluppo, in collaborazione con il Dipartimento di Meccanica Strutturale, di un prodotto unico al mondo per il collaudo strutturale dei pali telefonici».

Cinetix, direttamente e per il tramite delle società Oxys, Phox, Innovie e Microtel Innovation, si impegna a raggiungere un numero di occupati impiegati nelle sedi trentine di 20 unità entro il 31 dicembre 2018, a fronte dei 6 dipendenti di oggi, e a mantenerlo per il periodo che sarà stabilito dalla procedura di concessione degli aiuti provinciali sui progetti aziendali di ricerca applicata. Personale altamente qualificato – quali ingegneri elettronici, meccanici, delle telecomunicazioni ed informatici – per il quale l’azienda attingerà prioritariamente dai giovani laureati formatisi presso l’Università degli Studi di Trento, ovvero dai soggetti iscritti alle liste di mobilità, collaborando a tal fine con l’Agenzia del Lavoro di Trento.

Cinetix verserà inoltre in provincia di Trento le imposte dovute da essa e dalle società controllate, e ha dato la propria disponibilità a partecipare al “Programma Garanzia Giovani” della Provincia autonoma di Trento ospitando studenti impegnati in specifici percorsi formativi.

L’azienda, oltre ai contributi provinciali riservati ai progetti di ricerca applica e alla riduzione del 50% del canone previsto per l’insediamento nei BIC, potrà contare sui servizi ad elevato valore aggiunto offerti da Trentino Sviluppo ed in particolare, considerata l’attività svolta, sugli diversi strumenti di supporto all’internazionalizzazione.

Anche le parti sociali – rappresentate dalle sigle sindacali FIOM-CGIL, FIM-CISL e UILM -hanno sottoscritto il protocollo siglato tra Cinetix, Provincia di Trento e Trentino Sviluppo, evidenziandone le ricadute positive ai fini del consolidamento dei livelli occupazionali garantiti dall’iniziativa sul territorio provinciale.

Cinetix si trasferisce in Trentino – Il Sole 24 Ore

Comments(0)

Leave a Comment